PERCHÉ ECOTURISMO

L'ecoturismo è strategico per l’ambiente perché il turismo è da 20 anni l’industria in maggiore crescita. Fenomeno nel quale il settore naturalistico è in continua ascesa, soprattutto in Nord America e Nord Europa, da dove vengono le masse di viaggiatori globali, ma anche le aree che da sempre segnalano le tendenze. E i trasporti, strumenti chiave dell’industria turistica, contribuiscono al 25% dell’effetto serra. Coniugando giornalismo e impegno ecologista, raccontiamo i luoghi insieme alle criticità di territorio, fauna e popoli indigeni. Per rendere i viaggiatori responsabili e rispettosi del pianeta.



Se ti è piaciuto l'articolo fai una donazione anche di un solo euro. Questo sito è finanziato dal contributo dei lettori. Grazie


Pubblicità

ETIQA, MINDFULNESS

meditazione-sassi

Mindfulness pratica di consapevolezza - Mindfulness di John Kabat Zinn Protocollo MBSR - Osservazione e modulazione del respiro - Osservazione delle emozioni - Esercizi di yoga e postura

per ottenere senza sforzo Miglioramento dell'umore e diminuzione dell'ansia

e per smuovere eventuale tendenza alla depressione, comunicare meglio con gli altri, scoprire nuovi percorsi 

www.etiqameditazione.onweb.it

 


GALAPAGOS, MOLTIPLICATA LA RISERVA DELLA BIOSFERA

L'Unesco ha inglobato le acque marine nell'area protetta per evitare degrado dei fondali e rischio estinzione di alcune specie.

30/07/2019


A MINORCA LA MAGGIORE RISERVA DELLA BIOSFERA DEL MEDITERRANEO

A MINORCA LA MAGGIORE RISERVA DELLA BIOSFERA DEL MEDITERRANEO

Grazie al progetto Unesco MaB, l'area marina protetta aumenta di sette volte per difendere ecosistemi unici, barriere coralline, alghe singolari, parco dei cetacei e zone di nutrimento di gabbiani e uccelli migratori.
OSLO CAPITALE VERDE EUROPEA

OSLO CAPITALE VERDE EUROPEA

Quest'anno il titolo spetta alla capitale norvegese grazie a lotta al cambiamento climatico, protezione della biodiversità, qualità di aria e acqua, gestione rifiuti e urbanistica d'avanguardia.
ARRIVANO LE BALENE IN AFRICA AUSTRALE

ARRIVANO LE BALENE IN AFRICA AUSTRALE

In Sudafrica, Mozambico e Madagascar transitano diverse specie di balene in fuga dall'Antartide per celebrare in queste acque calde la loro stagione degli amori e per partorire. É il momento del whale watching.
AMSTERDAM NON VUOLE PIÙ AUTOMOBILI

AMSTERDAM NON VUOLE PIÙ AUTOMOBILI

Drastica riduzione dei parcheggi in centro e progressivo divieto di circolare per tutti i mezzi a diesel e a benzina, fino alla loro eliminazione nel 2030.
AREA 24 LA CICLOVIA CHE HA CAMBIATO IL PONENTE LIGURE

AREA 24 LA CICLOVIA CHE HA CAMBIATO IL PONENTE LIGURE

Sulla pista ciclo-pedonale che ha sostituito i binari della vecchia ferrovia creando un forte richiamo per i cicloturisti ma anche migliorando la vita quotidiana degli abitanti con passeggiate, piazzole panoramiche e accesso diretto al mare
In autunno, nel parco di Kasanka, arrivano 10 milioni di mammiferi volanti, oscurano il cielo disegnando uno dei più grandiosi spettacoli offerti dalla natura africana.


NOTIZIE

VISTO LAVORO IN AUSTRALIA ESTESO A 3 ANNI PER I GIOVANI ITALIANI

VISTO LAVORO IN AUSTRALIA ESTESO A 3 ANNI PER I GIOVANI ITALIANI

Dal 1 luglio 2019 l'Australia estende fino a 3 anni il Working Holiday Visa che permette ai cittadini italiani (e di alcuni altri Paesi europei) tra i 18 e 30 anni di viaggiare e lavorare legalmente nel Paese dei Canguri. Il visto, inizialmente di un anno, è esteso ai giovani che lavorano per almeno 3 mesi in una fattoria o in una zona rurale: le aree che necessitano maggiormente di manodopera. L'Australia ha un'offerta di lavoro ampia con infinite occasioni in alberghi, ristoranti, commercio e agricoltura. Nelle grandi città ci sono possibilità nel campo dell’informatica. Anche nel settore ambientale ci sono offerte occupazionali: dai parchi nazionali alla bio-architettura, via agricoltura biologica e ricerca. É obbligatorio avere un biglietto aereo di ritorno o i mezzi finanziari per acquistarlo. Chi parla inglese ed specializzato ha più occasioni di trovare un buon impiego, ma anche chi non ha né arte né parte trova occupazioni manuali e generiche. Il working holiday visa permette di lavorare per al massimo 6 mesi per la stessa azienda, perché non è un visto di immigrazione.

link
31/07/2019 07:31
BALI ECO, ANZI NO, SPORCACCIONA

BALI ECO, ANZI NO, SPORCACCIONA

Il lusso sostenibile vantato da molti operatori dell’isola indonesiana, tra le principali mete turistiche nel mondo, è stato smascherato da una ricerca condotta da Bali Partnership, l’organizzazione che lavora per ridurre del 70% entro il 2025 la quantità di plastica nei mari dell’Indonesia. Il secondo Paese responsabile del Pianeta per l’inquinamento degli oceani, secondo la ricerca congiunta di Cambridge University e You Gove (Gb). Secondo Bali Partnership, solo il 48% dei rifiuti è gestito in modo responsabile, il restante 52% viene bruciato (producendo diossina) o gettato in fiumi e in mare: si calcola che ogni anno a Bali finiscono nell’oceano 33.000 tonnellate di plastica. Il 13% di questa immondizia è prodotta dai turisti: sono 16 milioni l’anno e ciascuno ne genera 3 volte e mezza di più rispetto agli abitanti. A luglio avrebbe dovuto essere bandita la plastica monouso, ma il provvedimento è bloccato dal ricorso della potente lobby dei produttori indonesiani di plastica. I danni del turismo di massa, come del diffuso settore del lusso, a Bali non si fermano qui. Dopo la progressiva cementificazione delle coste, i villaggi un tempo idilliaci di Kuta e Legian sono diventati da decenni una metropoli inquinata dal traffico. E ancora più grave è la situazione delle acque dolci: 260 dei 400 fiumi dell’isola si sono prosciugati e il livello delle falde acquifere è sceso del 60%.

21/07/2019 16:17
ECOFUTURO FESTIVAL A PADOVA

ECOFUTURO FESTIVAL A PADOVA

Dal 25 al 29 giugno, il Fenice Green Energy Park di Padova ospita Ecofuturo 2019, la Terra salvata dalla terra, festival sulle eco-innovazioni che spazia tra efficienza energetica, energie rinnovabili ed economia circolare. Nata ad Alcatraz da una intuizione di Jacopo Fo, la manifestazione è organizzata anche da Fabio Roggiolani e Michele Dotti. Il programma mostra modalità innovative per agricoltura e forestazioni che producono dal doppio a dieci volte gli attuali risultati, riducendo o azzerando il consumo di fitofarmaci, diserbanti e concimi chimici, intrappolando CO2 e incrementando il carbonio nel suolo grazie alle seminatrici su sodo - che eliminano l’utilizzo dell’aratro - fino all’uso del digestato derivato dalla produzione di biogas e all'applicazione di nuove tecniche colturali, fino all’orto bioattivo. Ingresso gratuito. Programma a ecofuturo.eu/programma

link
19/06/2019 12:53
LA CITTÀ PIÙ VIVIBILE É VIENNA

LA CITTÀ PIÙ VIVIBILE É VIENNA

Per la decima volta Vienna è la città più vivibile, secondo la classifica del Mercer's Quality of Living Survey, grazie alle scelte ambientali. Per superficie e gestione delle aree verdi (50% del territorio urbano), qualità di acqua e aria, trasporti pubblici, per offerta culturale e tempo libero. La capitale austriaca eccelle in ciclovie, bike sharing e biodiversità.

link
07/06/2019 12:33
A GENOVA UN EVENTO SULLA SOSTENIBILITÁ

A GENOVA UN EVENTO SULLA SOSTENIBILITÁ

Dal 24 al 26 maggio il capoluogo ligure ospita la prima edizione di Food & Green Village, dedicato ai temi della sostenibilità. All’Arena Albaro Village di Genova prenderà vita un villaggio esperienziale e culturale sul tema del cibo, dei prodotti sostenibili e delle ricadute economiche e sociali che il settore ha sulla vita di tutti. L’occasione per divertirsi, fare esperienze sensoriali, conoscere i segreti di tanti prodotti, ma anche per interrogarsi sul futuro tra ambiente e sostenibilità, per sviluppare consapevolezza su cambiamento climatico, micro produzioni, food-tourism e agroalimentare. L'evento, aperto da un intervento di Luca Mercalli, comprende convegni, conferenze, laboratori e live cooking aperti al pubblico, visite ai presidi della filiera agroalimentare e cene nei ristoranti dell’Arena Village. Sarà aperto dalle 10 alle 22. www.foodgreenvillage.it

link
16/05/2019 13:54
SE IL TEATRO VA A PEDALI

SE IL TEATRO VA A PEDALI

Mettere insieme teatro, ciclismo e sostenibilità ambientale. É l'ambizioso obiettivo di Teatro a pedali per realizzare uno spettacolo dal vivo a impatto zero. Grazie a un sistema di cogenerazione elettrica, realizzato a Torino da Mulino ad Arte, azionato da biciclette collegate a un impianto di accumulo che permette di alimentare l’impianto elettrico del palco. Il pubblico parteciperà attivamente per produrre l'energia necessaria al palco, gli spettatori saranno chiamati a pedalare, prima e durante lo spettacolo, con l’obiettivo di contribuire all’auto-sostenibilità dell’evento. Con lo spettacolo lancio - che ha luogo sabato 4 maggio a Torino nel Palazzo della Luce di via Bertola 40 - i partecipanti avranno a disposizione biciclette collegate a un sistema di co-generazione elettrica che alimenta l’impianto audio-luci del palcoscenico. L'obiettivo è creare un format che possa essere replicato e adottato da altre realtà che vogliono abbracciare un modo di fare teatro a basso impatto e lanciare un messaggio di sostenibilità. L'evento che si svolgerà dalle 15 alle 23, comprenderà una pedalata in collaborazione con Bike Pride Fiab, un'altra pedalata per l'avvio nella location dell'accumulo di energia utile allo spettacolo, una degustazione crudista, la performance vera e propria e interventi di artisti, ambientalisti e di un docente del Politecnico esperto di energetica. www.teatroapedali.it

link
17/04/2019 10:43