PERCHÉ ECOTURISMO

L'ecoturismo è strategico per l’ambiente perché il turismo è da 20 anni l’industria in maggiore crescita. Fenomeno nel quale il settore naturalistico è in continua ascesa, soprattutto in Nord America e Nord Europa, da dove vengono le masse di viaggiatori globali, ma anche le aree che da sempre segnalano le tendenze. E i trasporti, strumenti chiave dell’industria turistica, contribuiscono al 25% dell’effetto serra. Coniugando giornalismo e impegno ecologista, raccontiamo i luoghi insieme alle criticità di territorio, fauna e popoli indigeni. Per rendere i viaggiatori responsabili e rispettosi del pianeta.



Se ti è piaciuto l'articolo fai una donazione anche di un solo euro. Questo sito è finanziato dal contributo dei lettori. Grazie


Pubblicità

ETIQA, MINDFULNESS

meditazione-sassi

Mindfulness pratica di consapevolezza - Mindfulness di John Kabat Zinn Protocollo MBSR - Osservazione e modulazione del respiro - Osservazione delle emozioni - Esercizi di yoga e postura

per ottenere senza sforzo Miglioramento dell'umore e diminuzione dell'ansia

e per smuovere eventuale tendenza alla depressione, comunicare meglio con gli altri, scoprire nuovi percorsi 

www.etiqameditazione.onweb.it

 


IN COLOMBIA IL MAGGIORE PARCO PER LA FORESTA PLUVIALE

L'Unesco dichiara patrimonio dell'umanità il Parco Chiribiquete dell'Amazzonia colombiana, un inestimabile santuario di biodiversità.

10/07/2018


SCOPRIRE L'ENTROTERRA SUL SENTIERO LIGURIA

SCOPRIRE L'ENTROTERRA SUL SENTIERO LIGURIA

Una rete di 600 km di piste e mulattiere attraversa l'intera regione a diverse quote collegando La Spezia alla Francia. Abbiamo seguito uno dei suoi tratti più suggestivi in provincia di Imperia dal monte Bignone a Dolceacqua.
IN TRENO SI ARRIVA PRIMA RISPETTANDO L'AMBIENTE

IN TRENO SI ARRIVA PRIMA RISPETTANDO L'AMBIENTE

Per i viaggi in Italia ed Europa, il trasporto ferroviario è più rapido dell'aereo, oltre che più rispettoso dell'ambiente.
SABAH, DOVE L'ORANGO INCONTRA L'ORSO

SABAH, DOVE L'ORANGO INCONTRA L'ORSO

Meta top dell'ecoturismo in Sudest Asiatico per incontrare oranghi, scimmie buffe, rettili preistorici, elefanti, tartarughe marine e un'infinità di uccelli. E raggiungere, via giungla, la vetta più alta del Borneo.
UN MARE DI PLASTICA

UN MARE DI PLASTICA

I dati del censimento divulgato dall'OGS dei rifiuti di plastica presenti nei mari italiani con particolare attenzione su Adriatico e Ionio. Secondo l'Onu la plastica negli oceani è uno dei più gravi rischi per il futuro del pianeta.
L'ECONOMIA DELLA BICICLETTA

L'ECONOMIA DELLA BICICLETTA

Legambiente calcola il PIB, il Prodotto interno bici, il valore economico generato dalle due ruote: è appena lo 0.35% del PIL. E l'Italia si scopre sotto la media europea, col Nord che distacca il Sud di troppe lunghezze.
Gli interpreti della cultura della montagna s'incontrano in Alto Adige


NOTIZIE

TREKKING NUDISTA IN GERMANIA

TREKKING NUDISTA IN GERMANIA

La Germania si conferma il Paese più favorevole al naturismo (nacque qui a inizio Novecento) con il successo dei trekking nudisti. A Dankerode a 90 km da Magdeburgo in Sassonia-Anhalt (ex Germania dell’Est), in una zona appartata, lontana dal traffico, funziona dal 2009 un sentiero di 18 km per i turisti senza veli, sono ammessi tutti ma al suo ingresso un cartello avvisa 'Se non volete vedere gente nuda, non superate questo punto'. L'iniziativa è del nudista e campeggiatore Heinz Ludwig che lamenta la recente contrarietà della comunità locale, mentre l'iniziativa ha il supporto dell'Ente per il Turismo Germanico.

18/07/2018 16:03
VAL CAMONICA SOSTENIBILE IN FIERA

VAL CAMONICA SOSTENIBILE IN FIERA

La Valle Camonica (Brescia) per tutto il mese di giugno ospita la settima edizione della Fiera della Sostenibilità nella Natura Alpina organizzata da Parco dell'Adamello, Comunità Montana, Rete Natura di Valle Camonica, Distretto Culturale e Sapori di Valle Camonica. La rassegna comprende oltre 60 eventi proposti in varie località della Valle con l'obiettivo di aiutare la comunità alpina a evolvere verso modelli sostenibili in termini sociali, ambientali ed economici. fierasostenibilita.parcoadamello.it

link
05/06/2018 09:46
MILLE HOTEL PER LA VOSTRA BICICLETTA

MILLE HOTEL PER LA VOSTRA BICICLETTA

É online albergabici.it, il nuovo catalogo Fiab (Federazione Italiana Amici della Bicicletta) delle strutture ricettive che garantiscono servizi adeguati per chi si sposta su due ruote. Sono più di mille su tutto il territorio nazionale, tra hotel, agriturismi, bed & breakfast, pensioni, campeggi, rifugi montani, ostelli o residence. Garantiscono ai ciclisti la possibilità di pernottare anche per una sola notte, un ricovero coperto e sicuro per le bici, un kit base per le riparazioni e info sulle ciclo-officine in zona, dry room per asciugare i vestiti e una prima colazione sostanziosa adatta all’attività fisica. Ogni struttura dà info dettagliate sul territorio e sui migliori itinerari ciclabili della zona mettendo a disposizione cartine e guide.

link
03/05/2018 09:42
A TORINO NASCE BEEGREEN FESTIVAL DELLA SOSTENIBILITA'

A TORINO NASCE BEEGREEN FESTIVAL DELLA SOSTENIBILITA'

Fino al primo giugno Torino ospita l'edizione zero BeeGreen Festival della Sostenibilità. Un ciclo di appuntamenti gratuiti sul tema che coinvolge diversi comuni dell'area metropolitana: Torino, Alpignano, Avigliana, Druento, Collegno, Grugliasco, Rivalta e Venaria. Il festival coinvolge 25 realtà tra associazioni ed enti pubblici. Il programma del festival spazia tra tutti i temi della sostenibilità ambientale, dagli orti urbani alle ciclabili, dal consumo critico al riuso, dalla coltivazione della canapa al laboratorio per imparare ad aggiustare biciclette, dalla cucina antispreco al risparmio energetico, dai cambiamenti climatici alla bioarchitettura. Dibattiti, racconti ma anche musica, teatro, laboratori, passeggiate, gite in bici. Info su www.inqubatore.it

link
27/04/2018 13:23
CINA E GIAPPONE RESPONSABILI PER L'ISOLA DI PLASTICA DEL PACIFICO

CINA E GIAPPONE RESPONSABILI PER L'ISOLA DI PLASTICA DEL PACIFICO

Sono Cina e Giappone i principali responsabili dell' isola di plastica dell'oceano Pacifico (the Great Pacific Garbage Patch), secondo lo Scientific Report di Nature su un terzo dei rifiuti che formano la famigerata piattaforma galleggiante ci sono scritte cinesi e su un altro terzo scritte giapponesi. La plastica arriva per lo più da pescherecci (il 46% del totale è formato da reti da pesca che imbrigliano gli altri scarti creando massa), navi cargo e allevamenti di pesci e gamberi. Solo l'8% è formato da microplastiche (residui di uso domestico). L'indagine, elaborazione di dati ricevuti da navi e aerei, stima la dimensione dell'isola - situata tra California e Hawaii - in 1,6 milioni di kmq: in forte aumento rispetto alle precedenti stime, il report del 2013 di Marina degli Stati Uniti e Algalita Marine Research Foundation valutava la superficie in 700.000 kmq. L'isola è formata da almeno 79.000 tonnellate di plastica. La situazione non può che peggiorare visto che il consumo globale di plastica è in costante aumento e nel 2017 ha raggiunto il record di 320 milioni di tonnellate.

link
12/04/2018 10:07
BORACAY E PHI PHI CHIUSE PER INQUINAMENTO

BORACAY E PHI PHI CHIUSE PER INQUINAMENTO

Chiuse per inquinamento due delle più famose spiagge del Sudest Asiatico: Boracay e Maya Bay di Phi Phi Island. Le acque di Boracay, la più famosa destinazione balneare delle Filippine con oltre un milione di visitatori l'anno (un sesto dell'intera affluenza nell'arcipelago), con 4 km di finissima sabbia bianco talco (era considerata una delle 10 spiagge più belle del mondo) hanno un altissimo livello di colibatteri o per dirla con le parole di Rodrigo Duterte, il draconiano presidente filippino, «sono un cesso che puzza di merda», a causa degli scarichi di 500 strutture alberghiere con in totale 14 mila stanze. L'isola (7 kmq), dove lavorano 35mila addetti al turismo, resterà offlimits da aprile a ottobre, la bassa stagione che comprende i monsoni.
In Thailandia, la magnifica Maya Bay, la spiaggia di Phi Phi Island resa famosa dal film The Beach con Leonardo Di Caprio, è chiusa al turismo dallo scorso febbraio - che qui è altissima stagione, perché la massa di visitatori, sbarcati ogni giorno dai tour nella regione, è incompatibile con la sostenibilità ambientale e i suoi ecosistemi hanno bisogno di riposo forzato per riprodursi. In Thailandia diverse isole del Mar delle Andamane, comprese in parchi nazionali o riserve marine, vengono chiuse al turismo ogni anno, di solito durante la stagione dei monsoni (la nostra estate), per permettere a flora, fauna e barriere coralline di rigenerarsi.

05/04/2018 09:59