QUEST'ANNO SI VA IN SPIAGGIA IN RIVA AL FIUME

QUEST'ANNO SI VA IN SPIAGGIA IN RIVA AL FIUME

Le guide pratiche di weBeach conducono l'ecoturista alla scoperta di 200 arenili lungo 15 fiumi. Tra canyon, cascate e piscine naturali per coniugare il distanziamento sociale con un'immersione nella natura.

Sulle spiagge formate dai torrenti si può coniugare il distanziamento sociale, imposto questa estate dalla pandemia, con la scoperta di meraviglie naturali a un'ora o poco più dalle metropoli del Nord Italia. Esperienze di ecoturismo fuori delle rotte delle vacanze di massa per scoprire arenili nascosti, piscine naturali dall’acqua cristallina, cascate spettacolari alte fino a 60 metri tra le basse valli di Alpi e Appennini. Tra i 300 e i 600 metri di altitudine, in valli aperte e assolate, dove l’acqua si scalda con l’avanzare della bella stagione. Immersioni nella natura accompagnate dal rilassante suono dello scorrere dell'acqua.

webeach-2

LA MONTAGNA SPOSA LA VOGLIA DI MARE

Vacanze o weekend che sposano la pace e il silenzio della bassa montagna con il desiderio delle attività acquatiche del mare, ma lontani da folla e clamore delle località costiere. E permettono di scoprire molte dimenticate località della provincia italiana e la loro accoglienza più autentica, alla portata di tutte le tasche. Ma anche sapori genuini e contatti umani tra agriturismi immersi nella natura che propongono piatti della cucina locale a base di ingredienti di produzione propria. O Bed & Breakfast dove ci si addormenta cullati  dal gorgoglio del fiume. Parliamo di spiagge libere, vicine a casa e senza costi per parcheggiare auto, moto o bicicletta. Una scelta turistica a sostegno del territorio. E vacanze low cost oltre che ecologiche.

webeach-1

GUIDE PRATICHE ALLE SPIAGGE FLUVIALI

Luoghi da scoprire grazie alle guide della collana weBeach, un gioco di parole estrapolato dal termine inglese wildecoBeach, le selvagge ed incontaminate spiagge fluviali, dove we (noi in inglese) testimonia la volontà inclusiva di rivolgersi a una comunità consapevole che le spiagge fluviali, oltre a frequentarle, le rispetta e le protegge. Perché le guide weBeach si rivolgono agli amanti della natura, alla ricerca di esperienze autentiche, per condividere il piacere delle spiagge di torrente ma anche per creare una comunità in grado di conservare queste meraviglie naturali.

webeach-4

DAL PIEMONTE AL FRIULI

Cinque guide principali (digitali e cartacee) esplorano i torrenti di Piemonte, Canton Ticino (Svizzera), Appennino Emiliano, Liguria, Friuli e Slovenia. Ciascuna guida consiglia da 30 a 60 spiagge, raggiungibili attraverso sentieri nei boschi, spesso solo cinque o dieci minuti di cammino, sufficienti per un'immersione nella natura e per isolarsi dal frastuono della civiltà. Si tratta di spiagge comode, solitamente di sabbia o ghiaia fine. Tra i tanti consigli pratici, ci sono anche le dritte per il wild swimming in canyon rocciosi tutti da nuotare, in piccole gole adatte anche ai principianti, per idromassaggi naturali, tuffi mozzafiato e cascate che precipitano in vaste e profonde piscine naturali. Altre dieci miniguide (solo digitali) raccontano da 3 a 5 spiagge ciascuna. Il progetto, ideato da Filippo Tuccimei e portato avanti insieme a tre suoi giovani collaboratori, si basa su un'esplorazione che prosegue da una decina di anni alla scoperta delle spiagge nascoste delle valli italiane. Nel complesso, la collana guida l'ecoturista lungo 15 corsi d’acqua principali alla scoperta di 200 spiagge .


Se ti è piaciuto l'articolo fai una donazione anche di un solo euro. Questo sito è finanziato dal contributo dei lettori. Grazie

22/05/2020

www.wildecobeach.com
weBeach