BIRDWATCHING NELLA REPUBBLICA DOMINICANA

BIRDWATCHING NELLA REPUBBLICA DOMINICANA

La provincia di Montecristi, popolata da 136 specie aviarie, si converte all'ecoturismo con norme per la protezione degli uccelli e sette nuovi sentieri per ornitologi.

La Repubblica Dominicana cerca di attrarre nuovi turisti con investimenti nell'ecoturismo. Nella poco frequentata provincia di Montecristi, nel nord-ovest dell'isola Hispaniola, al confine con Haiti, punta sul birdwatching grazie alla presenza di numerose specie aviarie. Per farlo ha prima vietato la caccia agli uccelli: provvedimento a cui è seguito l'aumento del numero di volatili e delle specie presenti sul territorio. E per sviluppare il progetto - in un Paese e una cultura molto lontani dalla sensibilità ambientale - prevede la prossima formazione di guide locali specializzate sulle tematiche ecologiche e la creazione di sette nuovi sentieri in aree naturali per l'osservazione degli uccelli.  Uno di questi è Las Salinas, una salina costiera frequentato da numerose specie migratorie.

uccelli-al-tramonto

birdwatching-a-montecristi

CAYOS E UCCELLI MARINI

Tra le destinazioni top della provincia per il birdwatching ci sono i Cayos 7 Hermanos , un arcipelago di sette isolette coralline al lago della piacevole cittadina di Montecristi, dove la presenza dell’uomo ha messo in pericolo le specie più sensibili, tra cui le sule marroni, una specie di uccelli marini migratori che giunge ogni anno qui dalla Florida: a detta dell'amministrazione sono state adottate norme per proteggere le sule e gli altri pennuti migratori. Nella provincia di Montecristi sono state classificate 136 specie di uccelli tra migratori e stanziali, tra cui 16 specie endemiche. Tra i pennuti più attraenti da avvistare ci sono le sule marroni (Sula leucogaster), i fenicotteri (Phoenicopterus Linnaeus), le fregate (Fregata magnificens) e gli ibis bianchi (Eudocimus albus). Per promuovere il birdwatching nella provincia è stato creato il Gruppo Ecologico di Uccelli Migratori, Gremont, formato da esperti del settore.

sula-marrone

uccelli-in-laguna

 

LE FREGATE DI ISLA SAONA

Sull'altro versante dell'isola Hispaniola, nel Parque Nacional del Este si trova la più famosa riserva fregate (Fregata magnificens). Il parco è un’ampia zona protetta che copre la selvaggia penisola sud-orientale e la balnerare Isla Saona. Arrivando in barca da Bayahibe, appena superati i confini della riserva naturale - dopo i fondali cristallini di Piscina e le scogliere di arenaria popolate da grandi iguana che riposano al sole - si raggiunge la punta del promontorio e una fitta selva di mangrovie fino alla riserva delle fregate. Si tratta di una colonia di grandi uccelli dal piumaggio nero con i maschi in estro che gonfiano in modo spettacolare il collo rosso per sedurre le femmine.

fregata


Se ti è piaciuto l'articolo fai una donazione anche di un solo euro. Questo sito è finanziato dal contributo dei lettori. Grazie

23/10/2019